Dove sei?

Dove sei?

 

“e udirono la voce dell’Eterno Iddio, il quale camminava nel giardino sul far della sera:

e l’uomo e sua moglie si nascosero dalla presenza dell’Eterno Iddio, fra gli alberi del giardino.

E l’Eterno Iddio chiamò l’uomo e gli disse: dove sei? E quegli rispose: ho udito la tua voce nel giardino e ho avuto paura, perché ero nudo e mi sono nascosto.”Genesi 3: 8-10

 

Era piacevole per Adamo ed Eva stare nel giardino di Eden dove Dio li aveva posti.

In quel giardino si godeva libertà, non vi erano le preoccupazioni del mondo moderno diventato così complicato. Tante leggi da osservare, tanti doveri da adempiere. Le preoccupazioni del lavoro, della casa, le paure delle malattie diventate per alcuni un terrore e senza spaventare troppo, il pensiero della morte.

Nell’Eden regnava l’innocenza, la pace vera, la comunione con Dio il Creatore.

Adamo ed Eva erano veramente felici.

Nel giardino Dio camminava di sera, faceva visita ad Adamo ed Eva, parlava con loro. Una sera Dio non li trovò, non era mai capitato prima; Egli dovette cercare e chiamare: Adamo dove sei?

tremante Adamo rispose: ho udito la tua voce, ho avuto paura e mi sono nascosto perché ero nudo.

Non aveva mai avuto paura Adamo, del suo creatore prima d’allora; qualcosa era successo, qualcosa di grave, di molto grave.

Adamo aveva disubbidito, trasgredito, peccato, venne meno al comandamento di Dio di non mangiare il frutto della conoscenza del bene e del male;

era questo tutto ciò che Dio chiedeva e si aspettava: Amore e Ubbidienza.

Dio nella sua perfetta giustizia e Santità dovette così applicare la Sua legge immutabile e fu così che Adamo ed Eva si trovarono separati da Dio e trovarono la morte come conseguenza.

Come Adamo, da allora l’uomo ha cercato di nascondersi, di fuggire, avendo paura  perché la voce del Dio Santo ha penetrato il tempo fino ad oggi per ognuno, e nel segreto del proprio cuore ognuno sa che manca, che sbaglia, che vive sotto la legge del peccato, della disubbidienza a Dio, ed è perciò in attesa di Giudizio.

Dove sei?Questa voce continua a chiamare.

Ognuno conosce dove si trova, se è nascosto come Adamo a causa del suo peccato e non può vivere nella libertà e alla luce della piena comunione con Dio.

Molti cercano di soddisfare il proprio bisogno di spiritualitàe la sete della propria anima in modi diversi.

Dal mondo ci vengono proposte delle soluzioni, ma spesso sono sempre il solito, vecchio ma inutile tentativo di volersi salvare da soli, magari con qualche buona opera per placare la coscienza.

Dio non ha mai abbandonato l’umanità, infatti Egli stesso provvide il mezzo per la riconciliazione ed il perdono, questo è il Suo figliuolo Gesù Cristo.

Affidati ora a Gesù Cristo, il dono che Dio ancora offre all’umanità intera, confessa i tuoi peccati ma anche la tua fede nel Cristo vivente e nella Sua opera di redenzione compiuta alla croce.

Non devi nasconderti più, né fuggire, né avere più timore…

Dio ti vuole perdonare. Dove sei?

 

 

Nicola Mancini

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Commenti chiusi